Da ricerche condotte per circa una cinquantina d’anni su questioni di etica, di giustizia e di patto sociale ideale, Ron, verso la fine degli anni ’60, scrisse, per l’istituzione di un codice penale modello, questo documento che ha un significato assai profondo. Prima di questo egli aveva redatto costituzioni ideali per due nazioni africane ed aveva tenuto conferenze in modo approfondito sul soggetto della libertà e della salvaguardia della libertà politica. Chi ha dimestichezza con quelle conferenze, o con il più vasto corpus della sua opera che riguarda l’etica, riconoscerà certi punti salienti: la punizione non risolve alcunché, la giustizia ispirata da vendetta non è per nulla giustizia e nessuno Stato possiede il diritto morale di togliere la vita a un uomo.

    uesto codice penale sulla Costituzione si basa sul principio che tutti gli uomini sono uguali davanti alla legge, indipendentemente dai loro privilegi, ricchezze, discendenza, antecedenti, reputazione o povertà, e costi, condizioni, dicerie o pubblicità non devono sviare favorevolmente o sfavorevolmente il corso della giustizia o il diritto ad essa.

    Ciascun individuo, cittadino o straniero, indipendentemente dall’età, colore, credo o reputazione, ha diritto a:

  1. Un’udienza equa per qualsiasi contravvenzione passibile di ammenda o disciplina, davanti a un magistrato imparziale.

  2. Un processo equo, con una difesa adeguata, davanti a un giudice ed a una giuria imparziali, per qualsiasi delitto maggiore o delitto capitale.

  3. Il diritto a un habeas corpus senza ritardi, indipendentemente dall’accusa, dalla ragione o dal metodo dell’arresto.

  4. Tanto l’equilibrio mentale quanto la pazzia, a prescindere dalla loro gravità, non dovranno influire per nulla sull’emissione di mandati, di ordini di confisca, detenzione, difesa, assoluzione o pronuncia di una sentenza e di per sé la pazzia non potrà rappresentare un capo d’accusa per alcun mandato, confisca o confino. Le azioni di una persona si dovranno giudicare completamente e solamente quali azioni da interpretare entro il significato di contravvenzioni, crimini e reati capitali, e le si dovrà sottoporre a processo e si dovrà emettere una sentenza su di esse, senza prestare attenzione o dare retta ad alcun fattore discriminante quali capacità, equilibrio mentale, giovinezza o età. L’atteggiamento o condizione mentali, comunque asseriti, non dovranno influire né essere ammissibili nell’esercizio della legge.

  5. Nessun funzionario pubblico, eletto, assunto o nominato, nessun rappresentante, nessuna parte, dicastero o divisione di un governo, compreso il governo stesso, può agire in alcuna maniera, per operare al di fuori di una qualsiasi parte di questa Costituzione, per annullarla o ignorarla, e in caso di tale violazione, tanto se commessa singolarmente o collettivamente, il fatto dovrà diventare oggetto di procedura civile o criminale davanti a una qualsiasi corte (inferiore o superiore che sia), in conformità con le conseguenze che si ritiene l’atto meriti, e nessun tribunale potrà rifiutare di emettere un atto di citazione per impedire che venga resa giustizia, dal momento che tali trasgressioni da parte di funzionari o del governo rappresentano esse stesse l’annullamento di tutti i diritti dei cittadini, con susseguente tirannia.

  6. Tentativi del Parlamento e/o del Congresso di intralciare, negare o annullare la Costituzione oppure gli scopi o i diritti del suo codice penale, espongono i singoli membri di quelle assemblee alle misure disciplinari di questo codice, e le loro delibere all’annullamento.

  7. Sovvertire, ignorare o alterare questa Costituzione è da considerarsi un delitto maggiore.

  8. Furto, danno o perdita di proprietà, interessi o denaro altrui tramite atti d’omissione o commissione, sempre che non superino in valore il salario mensile di un cittadino medio, sono da considerarsi contravvenzioni e saranno punibili tramite multa da versare alla parte lesa e pagamento di tutti gli onorari e tutte le spese dell’azione.

  9. Furto, danneggiamento doloso o perdita tramite atti di omissione o commissione, che superino in valore il salario mensile di un cittadino medio, saranno punibili come delitto maggiore e se confermati al di là di ogni ragionevole dubbio, dovranno dar luogo ad un ordine restrittivo nei confronti del responsabile, finché il danno non sia stato completamente pagato, con tutte le spese e tutti gli onorari.

  10. Lesioni fisiche personali a un individuo, arrecate per passione o con intenzione criminosa, dovranno considerarsi un delitto e qualora abbiano reso qualcuno inabile, dovranno dar luogo a una multa pari al valore del doppio del consueto salario della vittima per tutto il periodo durante il quale essa rimane inabile, sia che tale salario continui ad essere corrisposto altrove oppure no; oppure a un risarcimento in conformità a ciò che il giudice possa decretare.

  11. Perdita della vita per negligenza o senza intenzione dovrà considerarsi un delitto maggiore o ciò che il giudice possa dichiarare in conformità con le attenuanti.

  12. Perdita della vita intenzionale dovrà considerarsi un delitto capitale e sarà imputabile di risarcimento totale, a tutti coloro che sono coinvolti finanziariamente, delle perdite del loro interesse e dalla sostituzione, per quanto possibile, da parte del reo, e se ciò non potesse farsi, dovrà essere ulteriormente disciplinata secondo quanto il giudice della corte, seguendo il dovuto verdetto unanime della giuria, delibererà.

  13. La pena di morte non dovrà far parte di alcun codice penale del Paese.

  14. Alto tradimento sarà definito qualsiasi tentativo deliberato di rovesciare la Costituzione, quali la sovversione dello Stato nell’interesse di una potenza straniera, il tradimento intenzionale e malevolo dell’interesse nazionale a beneficio di forze che cerchino di rovesciarne la Costituzione, l’impiego o la dipendenza segreti da un nemico straniero, o il tradimento della nazione o di un datore di lavoro per soldi o per vendetta. Dovrà considerarsi un delitto capitale e se confermato al di là di ogni ragionevole dubbio davanti a una giuria, sarà punibile tramite confisca di ogni bene, revoca della cittadinanza ed esilio o in conformità con ciò che il giudice possa deliberare.

  15. Tentare tramite diffamazione, scritta od orale, o tramite dichiarazioni pubbliche false, di privare un individuo dei suoi diritti costituzionali, del suo sostentamento o della sua buona reputazione, dovrà considerarsi un delitto maggiore.

  16. Privare un individuo del suo coniuge, di membri della sua famiglia o della sua famiglia stessa tramite diffamazione, scritta od orale, dichiarazioni false o persuasione, dovrà considerarsi un delitto maggiore.

  17. Rimozione forzata di un individuo dalla sua residenza o detenzione forzata di un individuo, separatamente dalla propria famiglia o dai propri amici, da parte di privati o gruppi privati che agiscono di fuori della struttura legale, dovrà considerarsi un delitto maggiore; e rapimento per ottenere un riscatto o dei favori, dovrà considerarsi un delitto capitale.

  18. Cure fisiche forzate che non producano un essere sano e guarito, dovranno ritenersi un delitto maggiore.

  19. Cure fisiche che danneggino o ledano una personalità dovranno ritenersi un delitto maggiore.

  20. Consigliare, persuadere o introdurre l’uso di droghe, erbe o preparati chimici psicotropi o allucinogeni, dovrà ritenersi un delitto maggiore e la loro distribuzione dovrà considerarsi un delitto capitale.

  21. Educare la gioventù contro gli interessi della nazione e contro la Costituzione dovrà ritenersi un delitto maggiore.

  22. Nessun individuo potrà essere trattenuto o incarcerato in base al fatto che potrebbe commettere un delitto maggiore che effettivamente non è stato commesso.

  23. Perpetrare il genocidio dovrà considerarsi un delitto capitale.



| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di riferimento | Libreria | Prima pagina |

L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: Creatore di musica | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics

info@scientology.net

© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa