“Ho una visione positiva della vita e le cose mi stanno andando bene anche se mi trovo in prigione. La via della felicità è divenuta una forza che guida la mia vita mentre cerco di riabilitarmi per tornare ad essere un membro produttivo della società. Fui talmente colpito da questo corso che una delle mie mete è di dedicare una parte della mia vita ad aiutare altra gente a trovare La via della felicità.” (R.A., Prigione di Deerlodge, Maryland)

“Sono particolarmente lieto di avere l’opportunità di dare risposta alla richiesta di delineare i benefici che ho tratto personalmente dallo studio e dalla guida de La via della felicità di L. Ron Hubbard. Ci sono persone sia fuori che dentro le carceri che sotto sotto mettono ancora in dubbio il fatto che la maggior parte dei malfattori possa imparare a cambiare la propria vita. È di vitale importanza che tutti coloro che si trovano in carcere sentano qualcos’altro oltre al negativismo diretto verso di loro. Questo corso mi ha aiutato a ridefinire la mia realtà e a impegnarmi a fondo per effettuare un cambiamento sia in me che nei miei compagni di galera. È stata per me un’impresa emozionante rendermi conto e sapere che ora mi si aprono molte possibilità, ora che ho trovato e affrontato quella lacuna della mia vita sviata.” (M.S., Regno Unito)

“Sento che La via della felicità ha profondamente cambiato i miei sentimenti e i miei valori, quindi i risultati sono positivi. Vedo la vita e le persone in modo diverso perché ho la responsabilità di vivere non solo per me stesso. Con questo corso ho guadagnato valori morali. So che devo vivere la mia vita in modo che sia di beneficio agli altri. C’è bisogno di cambiamenti sociali e morali per prevenire i problemi ai quali ci troviamo di fronte oggi in America. Mi è venuto il desiderio di cambiare la mia vita, nonché di sviluppare buone abitudini morali. E mentre aiuto la gente intorno a me, sono sicuro che poco a poco svilupperò delle abitudini migliori. Mentre cresco, posso aiutare gli altri, e so che crescerò mentalmente lavando via i dolori e i fallimenti del passato.

Sì, La via della felicità mi ha aiutato a rendermi conto che devo cambiare, se voglio essere uno che sopravvive. E forse, lungo la strada, mi sarà possibile aiutare gli altri. Il vostro libro è di grande aiuto, perciò continuate a svolgere questo splendido lavoro e a tendere la mano agli altri.” (T.R., Prigione di Stato dell’Arizona)

“La via della felicità mi ha veramente insegnato quanto sia importante rispettare la necessità di essere una brava persona. Attraverso questo corso mi sono fatto molti amici e tutti sembrano apprezzare la mia amicizia. Prima di questo corso, avevo un comportamento del tipo ’che mi frega’ e come risultato ricevevo lo stesso trattamento da quelli intorno a me. Ora, sempre dall’inizio di questo corso, mi sono ripromesso giornalmente di praticare le virtù e il mio atteggiamento è cambiato radicalmente. La mia vita è molto più felice e così anche le persone con le quali tratto tutti i giorni. Senza dubbio la vera felicità si ottiene solo rendendo felici gli altri. Sì, ho raggiunto una meta che nessuno potrà portarmi via... la felicità.” (A.P., Penitenziario di Stato dell’Indiana)

“Ho avuto il piacere di vedere il Programma Criminon in azione, nella mia unità al Riformatorio Centrale. Questa unità ospita minorenni accusati dei reati più gravi, incluso l’assassinio. Innanzitutto, vorrei dire che questo programma aiuta lo staff in modo incredibile a causa dell’effetto calmante che ha sui minorenni che vi partecipano. Questi minorenni divennero marcatamente meno ostili l’uno verso l’altro e verso il personale, e non perdevano più le staffe. Iniziarono a parlare con noi (lo staff) con molto più rispetto di prima e smisero di parlarci in gergo da malavita. Anche il loro vocabolario migliorò notevolmente, il che li aiuta a parlare normalmente. Personalmente ho notato che quando i genitori degli studenti di Criminon venivano in visita la domenica, i loro ragazzi dimostravano molto più rispetto nei loro confronti.

Uno dei risultati straordinari di questo programma si è avuto con parecchi minorenni che ammettevano di provare ora rimorso per quello che avevano fatto in passato. Questo tipo di affermazione è del tutto insolita tra criminali di questa natura.

Per concludere, vorrei dire che i minorenni impegnati nel programma Criminon non sono andati in cella di rigore da molto, molto tempo, e non abbiamo problemi di natura disciplinare con loro.

Raccomando vivamente questo programma. Sono del parere che dovrebbe essere d’obbligo per tutti i minorenni che arrivano al Riformatorio.” (C.T., Supervisore di Gruppo, Riformatorio Centrale, Los Angeles, California)

Dopo aver scontato 5 anni per furto e droga in una prigione del Montana, uno studente del Corso per corrispondenza de La via della felicità scrisse a Criminon spiegando come La via della felicità aveva cambiato la sua vita: “Molte persone ora mi conoscono come padre di famiglia che provvede stabilmente alla sua famiglia composta da quattro bambini. Sono felicemente sposato e sono fuori, con un lavoro stabile e mi prendo le mie responsabilità. Ma prima che La via della felicità entrasse nella mia vita ho vissuto sulla strada e in galera.

Non è affatto divertente trovarsi in galera. Non c’è direzione. Questo lo scopri subito. Per qualche ragione non c’è riabilitazione in galera. È un magazzino. La via della felicità ti indica una direzione, alcuni passi che puoi applicare alla tua vita, per trovare una via d’uscita, lontana da quel gioco. La via della felicità ha rappresentato la via per uscirne, è stata la strada che mi ha portato fuori da quella macchina continuamente perpetuante. Con il crimine e tutto il resto, La via della felicità mi ha dato una direzione da seguire che continua a tenermi fuori di prigione e mi mantiene un cittadino produttivo che aiuta la società con ciò che sente di poter contraccambiare alla società.” (M.G., San Quentin, California)

“Ho sentito parlare de La via della felicità quando mi trovavo al Centro di Riabilitazione Californiano a Norco in California. Non c’è molta riabilitazione lì. Feci La via della felicità. Era un buon corso. Mi ha fatto vedere come sto vivendo la mia vita e che la posso cambiare. Mi ha fatto cambiare vita. Ora sono più onesto.

Prima di lasciare la prigione ho fatto iniziare La via della felicità a tre persone.” (A.S., Norco, California).


Nell’arco degli ultimi due decenni, a L. Ron Hubbard sono stati conferiti migliaia di riconoscimenti, proclamazioni e onorificenze come segno di riconoscenza per la sua opera, le sue scoperte e il suo contributo nell’ambito dell’etica, della giustizia e della morale.




| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di riferimento | Libreria | Prima pagina |

L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: Creatore di musica | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics

info@scientology.net

© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa